Fare un orlo invisibile a macchina– Lezione 4

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nuova lezione on line gratuita del corso di cucito intermedio di Scucendo S’impara.
Oggi continueremo la nostra gonna, lavorando al suo orlo.
L’orlo di cui voglio parlare oggi non sarà quello di cui ho ampiamente parlato in alcuni miei video e che riproporrò nella lezione base numero 4, ma sarà uno particolare che si chiama orlo invisibile.

È possibile farlo sia a mano che a macchina, io vi farò vedere come realizzarlo con la macchina per cucire.

Per realizzare questo tipo di orlo è necessario avere un particolare tipo di piedino che si chiama “piedino per orlo invisibile” e, come tanti altri, è presente nel kit di piedini che io pubblicizzo sempre e che ora potrete trovare nel mio shop affiliati insieme a tanti altri prodotti.

kit piedini

prima di cominciare

Una cosa importante da sapere è che, ora più che mai, è necessario utilizzare un filo per cucire che sia dello stesso colore della stoffa.
Potrei chiudere un occhio su un filo diverso se si tratta di una cucitura che non si vede (anche se personalmente lo considero un lavoro scorretto), ma l’uso di un filo non uguale nell’orlo invisibile compromette davvero la riuscita del progetto.

Ovviamente io non posso utilizzare un filo identico altrimenti non riuscireste a vedere nulla nelle foto.

Per avere la sicurezza che il filo sia precisamente dello stesso colore, basta appoggiarne una parte srotolata sopra al tessuto.
Non appoggiate il rocchetto intero, perchè non riuscireste a capire se il colore è effettivamente lo stesso.

orlo invisibile

Una volta scelto il filo giusto devo segnare il cm e mezzo di scarto per fare la piega dell’orlo invisibile.
Per prima cosa ribalto la gonna sul rovescio.

A questo punto verrebbe istintivo prendere gesso e barretta per cuciture e tracciare la linea del centimetro e mezzo a mano. Tuttavia, per fare un lavoro molto più preciso è possibile utilizzare la funzione “imbastitura” della macchina per cucire.

fare l’imbastitura

per impostare la macchina in funzione imbastitura basta :
– scegliere la dimensione del punto quello più grande che abbiamo
-scegliere il punto il classico diritto
-abbassare di un punto la tensione (es. se è 4 deve diventare 3)

appoggia il tessuto in modo che sia a pari con la guida in legno. (la guida in legno viene venduta insieme alla barretta per cuciture e puoi trovarla qui)

orlo invisibile

Mi raccomando, l’imbastitura deve essere fatta esattamente ad un centimetro e mezzo. Per questo motivo è importantissimo andare piano.
Ricorda: fai un pezzettino e poi fermati, controlla che il tessuto non si sia spostato e ricomincia.
Quando avrai terminato con la cucitura, lascia un po’ di filo penzolante. È importantissimo!

Ora piego il tessuto una volta usando l’imbastitura come punto di riferimento.

Stiro, ripiego una seconda volta e stiro ancora.

Una volta stirato, per tenere bene ferma la parte, ci metto qualche spillo.
Attenzione, comincio a spillare tenendo lo spacco a sinistra e la capocchia dello spillo a destra.

Ora posso togliere il filo dell’imbastitura.
Se ho fatto tutto correttamente, tenendo il punto largo e la tensione bassa, togliere il filo sarà molto semplice.

Cucire un orlo invisibile

Impostiamo la macchina, il punto da utilizzare sarà questo.
La misura del punto sarà sempre 3 e la tensione comunque media.

Ripieghiamo l’orlo all’indietro, come nella foto e spilliamo.
(Se trovi difficoltoso capire come ripiegare l’orlo, ti consiglio di guardare prima il video)

Se ho messo gli spilli correttamente, quando metterò il tessuto sotto alla macchina sarà più facile toglierli. perchè la capocchia sarà rivolta verso di me.


Installiamo il piedino per l’orlo invisibile.

piedino per orlo invisibile

Se muovo l’ago, girando la manovella sempre verso di me, mi accorgerò che prima fa una serie di punti a destra e poi si sposterà del tutto verso sinistra, farà un punto solo e poi tornerà a destra.
Io ho bisogno di sapere in che posizione esatta si trova l’ago quando è spostato per quell’unico punto.
Per questo motivo, girerò il volantino fino a farlo andare in quella posizione.

come si fa un orlo invisibile

appoggio la barretta e poi giro la rotella indicata dal cerchio rosso nell’immagine sopra.
Quella rotella serve per spostare la parte bianca del piedino. Io ho bisogno che quella parte bianca sia quasi alla pari con la barretta, tra una e l’altro deve esserci circa un millimetro, massimo due, di distanza.

come fare un orlo invisibile

Appoggio il tessuto sotto al piedino, in modo che l’orlo della gonna sia a destra, dove l’ago può fare le cuciture diritte, e la piega della gonna batta contro la parte bianca.
A questo punto posso cucire.

Se ho fatto tutto corretto, la cucitura diritta dovrebbe essere finita sopra all’orlo della gonna, mentre la cucitura a punta, quella fatta quando l’ago si è spostato a sinistra, sarà sulla piega della gonna.
Quando girerò sul diritto, il tessuto, molto ingrandito, apparirà così:

orlo invisibile

Ovviamente, se avessi utilizzato un filo che fosse stato dello stesso colore del tessuto, il punto non si sarebbe nemmeno notato. Ma anche in questo caso in cui il filo è diverso affinché io possa farvi vedere meglio il lavoro, la differenza tra questo e il filo di trama/ordito è davvero minima.

Abbiamo finito!

Come puoi notare, guardando la gonna intera, è praticamente invisibile.
Basterà stirarla per togliere quella piega che si è formata durante la cucitura, e poi il lavoro sarà perfetto.

Anche per oggi abbiamo finito, non vedo l’ora di vedere i tuoi orli invisibili, quindi ti chiedo di postarli su instagram utilizzando l’hashtag #scucendosimpara in modo che io possa vedere finalmente anche i tuoi lavori.

Siamo quasi alla fine della nostra gonna, la prossima volta vedremo come applicare una cerniera invisibile, poi sarà il momento della cintura e dei passanti.

Io per oggi ho finito, spero che la lezione ti sia piaciuta e che condividerai questo articolo sul tuo profilo facebook per aiutarmi a farmi conoscere.
Per il momento è tutto, io ti auguro una buona serata e ti mando un bacio.

Ps: non so se lo sai, ma se clicchi sulla campanella rossa in basso a destra potrai ricevere aggiornamenti ogni volta che pubblico qualcosa su questo blog.

Elisa Oximoron

Ho iniziato ad appassionarmi al cucito sin da piccola e, nel 1998 ho iniziato un corso professionale di "operatrice abbigliamento, confezionista industriale" presso una scuola di Pavia. Ho fatto uno stage in un negozio di abiti da sposa e poi ho aperto la mia personale sartoria, dove realizzavo abiti su misura e cosplay. A causa di problemi di salute nel 2014 ho dovuto chiudere il negozio e sono diventata insegnante di cucito in un corso specialistico per corsetteria storica. Ho scoperto che amo insegnare e ho iniziato a creare corsi di cucito per principianti. attualmente abbiamo attivi 5 corsi di cucito solo a pavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *