Preparare la macchina da cucire -Lezione 1 parte 1

Eccoci alla prima vera lezione del corso di cucito base on line di Scucendo s’impara!

Oggi impareremo a preparare la macchina per cucire.
So che desideri già metterti al lavoro e cucire la tua prima creazione.
Lo so perchè anche io sono così. Se incomincio un nuovo corso, non vedo l’ora di imparare subito cose nuove, di mettermi alla prova, di creare i miei progetti fin da subito.
Come insegnante, però, so benissimo che questo sarebbe controproducente per te.
Per riuscire ad imparare bene, non bisogna mai mettersi fretta, bisogna fare un passo alla volta.

Lezione 1- preparare la macchina per cucire

La corretta infilatura della macchina per cucire è forse uno dei dettagli fondamentali per una cucitura bella e forte.
Se la macchina non è infilata correttamente, puoi fare quello che vuoi, ma non funzionerà mai a dovere.
La maggior parte dei problemi di una macchina per cucire derivano dall’uso scorretto che se ne fa.
Proprio per questo l’anno scorso ho pubblicato il libro “non è rotta, è solo arrabbiata”.
Dopo un anno dalla sua prima edizione, posso essere certa nel dire che sia un manuale indispensabile per chiunque lavori nel campo del cucito.
Dovresti tenerne una copia sempre vicino alla tua macchina.
Sarà un aiuto essenziale, grazie ad esso potresti non aver bisogno di chiamare un tecnico per molto e molto tempo.

Come infilare la macchina per cucire

Ho preparato un tutorial che dovrebbe farti capire bene ogni passaggio, indipendentemente dal modello che stai utilizzando.
Ricordati, come ti ho già consigliato nella lezione precedente, che se sei alle prime armi il mio consiglio è di imparare su una macchina moderna, perchè è più adatta ai principianti.

Come abbiamo visto nella lezione precedente, la macchina per cucire utilizza due tipi di supporti per il filo: il rocchetto e la bobina.
Per prima cosa ci occuperemo della bobina.
Come ho già spiegato nella lezione 0 (se te la sei persa clicca qui), le bobine non arrivano già pronte, ma vanno preparate utilizzando il rocchetto.
A volte mi è capitato di parlare con allievi che pensassero che le bobine si dovessero avvolgere a mano.
Niente di più sbagliato! Avvolgere a mano una bobina significa rischiare di avere solo cuciture brutte.

Ogni macchina per cucire ha un avvolgibobina automatico.

Con “ogni macchina”, intendo proprio ogni macchina, moderna o vecchiotta che sia (la più vecchia che possiedo è stata fatta nel 1937, e anch’essa ha quella funzione).

Per preparare la macchina per cucire, bisogna cominciare arrotolando  la bobina.
Prendi il rocchetto di filo e mettilo sul portarocchetto.
I porta rocchetti possono essere orizzontali o verticali, a volte sono nascosti e devono essere tirati fuori per farli funzionare. Controlla sempre sul libretto di istruzioni come fare.

fai passare il filo attraverso le apposite guide.
Le guide tendifilo o solo tendifilo, sono dei gancini che troverai sulla parte superiore della macchina. Fanno in modo che il filo resti sempre leggeremente tirato.
(per maggiori informazioni prova a leggere il mio libro)

Subito dopo ai tendifilo ci dovrebbe essere, sempre sulla parte superiore, una rotella, chiamata tensione per la bobina.
Fai passare il filo in modo che si incroci su se stesso, come nell’immagine qui sotto.


A questo punto prendi la bobina e infila il filo nel buco superiore dall’interno verso l’esterno.


Tenendo il filo che esce, metti la bobina sul perno avvolgi-bobina e spostalo verso destra, dovresti sentire un “TAC”.

A questo punto, tenendo il filo nel modo corretto (come nell’immagine) schiaccia il pedale.


Non avvolgerlo tutto subito!
Fai girare il perno per pochi secondi, fermati e taglia il filo che stavi tenendo.


Ora puoi ricominciare a premere il pedale, fino a quando il perno non smette da solo di girare.
Taglia il filo più o meno all’altezza della tensione, così avrai un pezzettino di circa 10 cm che resterà fuori.

per infilare la bobina nel suo alloggiamento, dovrai capire che tipo di macchina hai di fronte. Se la bobina va inserita in uno spazio appena sotto il piedino, si tratta di una macchina per cucire con carica dall’alto, se la bobina deve essere infilata sotto, dietro al braccetto rimovibile, allora si tratta di una macchina con carica frontale. 


Nelle macchine con carica dall’alto, l’inserimento della bobina è semplicissimo: Togli il coperchio, appoggi la bobina lasciando fuori 10 cm di filo, sposti il filo verso sinistra, in modo che sia agganci, non rimettere il coperchio.

Nelle macchine con carica frontale il lavoro è un po’ più complicato. 
Per prima cosa devi tirare fuori la navetta.


Poi infilare la bobina dentro, e tirare un poco il filo, per avere la certezza che giri in senso antiorario.


Sul bordo della navetta c’è un piccolo taglio; fai passare il filo attraverso il taglio e tiralo delicatamente verso il basso, bisogna fare in modo che si incastri dentro al foro rettangolare appena sotto. 
(quando sentirai un leggerissimo “TIC” vuol dire che la bobina sarà caricata correttamente.


Dietro alla navetta c’è una leva, se tu la tieni sollevata, la bobina al suo interno non può cadere. Sopra alla navetta, invece c’è un’asticella metallica, Tenendo la leva, infila la navetta con quel perno rivolto verso l’alto, in modo che si incastri perfettamente con l’incavatura che c’è nella parte superiore dell’alloggiamento. 

Una cosa interessante: le macchine che ti ho consigliato io, solitamente, hanno la funzione dell’autoblocco dell’ago, quando utilizzi l’avvolgibobina.
Questo significa che ogni volta che sposterai il perno a destra, quando schiaccerai il pedale si muoverà solo il perno e non l’ago.
Purtroppo non tutte le macchine sono così, alcune per fermare l’ago, hanno bisogno che tu spinga una particolare leva oppure tiri verso l’esterno il volantino.
Ti conviene controllare sul manuale di istruzioni, per capire cosa ha bisogno il tuo modello.

Quando hai finito, spingi ancora il perno a sinistra e, se lo hai dovuto fare, sblocca di nuovo l’ago.
Non dimenticarlo, mi raccomando!

La prima parte per preparare la macchina per cucire è completa, se clicchi qui verrai indirizzata alla seconda. Se vuoi , puoi approfittarne per  prenderti una pausa per un caffè o un bicchiere d’acqua tra una parte e l’altra, e tra cinque minuti ricominciare con la seconda parte!

Elisa Oximoron

Ho iniziato ad appassionarmi al cucito sin da piccola e, nel 1998 ho iniziato un corso professionale di "operatrice abbigliamento, confezionista industriale" presso una scuola di Pavia. Ho fatto uno stage in un negozio di abiti da sposa e poi ho aperto la mia personale sartoria, dove realizzavo abiti su misura e cosplay. A causa di problemi di salute nel 2014 ho dovuto chiudere il negozio e sono diventata insegnante di cucito in un corso specialistico per corsetteria storica. Ho scoperto che amo insegnare e ho iniziato a creare corsi di cucito per principianti. attualmente abbiamo attivi 5 corsi di cucito solo a pavia.

5 pensieri riguardo “Preparare la macchina da cucire -Lezione 1 parte 1

  • aprile 4, 2018 in 9:20 am
    Permalink

    Ciao, mi piace molto il tuo modo di approcciarci al “cucito”.
    Su ciò da sempre, mia nonna aveva una sartoria, ed ora sono nonna anche io, il mio hobby non è diventato nulla di pi, ora che sono pensionata…riprendo in mano questo hobby e mi fa piacere essere accompagnata gentilmente. Hai fatto un bel lsvoro

    Risposta
    • aprile 4, 2018 in 10:14 am
      Permalink

      Grazie dei complimenti! spero mi seguirai ancora

      Risposta
  • aprile 4, 2018 in 9:21 am
    Permalink

    Mi scuso per gli errori …del mio correttore automatico .
    Rossana

    Risposta
  • aprile 21, 2018 in 12:35 pm
    Permalink

    Hai avuto una buona idea. Brava. Vi è molta gente che vuole mettersi in gioco e quello che dai tu è una buona opportunità.
    Io da un po’ di tempo, diciamo pure un paio di anni pago una insegnante di taglio e cucito. Purtroppo, poichè sto attraversando un periodo di crisi economica, mi sono separata con il mio coniuge, ho i tre figli presso di me e non ricevo nulla dall’altra parte, volevo incrementare un po’ la mia economia facendo qualche lavoro di cucito. Il problema che una volta a settimana non basta per imparare bene. La mia insegnante poi fa tutto lei e non mi fa scrivere nulla pertanto devo ricordarmi a mente e poi quasi sempre qualche passaggio mi sfugge. Mi puoi dire come contattarti per sapere come procedere per uno specifico lavoro? Io non sto’ su facebooc pertanto posso lasciare la mia mail per avere una tua risposta. Ti ringrazio per avermi letto e pertanto ascoltato e ti saluto sperando in una tua risposta.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *