Tagliare il tessuto di una gonna base -lezione 1

Benvenuto nella nuova sezione del corso intermedio di cucito on line!

Se stai incominciando questo nuovo percorso, è perchè hai completato con successo il livello base!
Congratulazioni!
Questo significa che sei pronto ad incominciare il secondo livello: quello intermedio.
(se invece sei capitato qui per caso e vuoi cominciare dalle basi, ti consiglio di cliccare qui!).

In questo primo modulo del nuovo livello parleremo della gonna.

Perchè la gonna? perchè si tratta del cartamodello più semplice e quindi quello più adatto a cominciare.
In più sarà il punto di riferimento per realizzare qualunque tipo di gonna e anche per il pantalone. Quindi, anche se magari non ti piace, per imparare ti converrà sempre iniziare da qui.

Se hai già fatto un giro nel mio sito, probabilmente saprai che ho pubblicato un libro che parla di cartamodelli per gonne.
In quel libro ci sono tutte le spiegazioni per realizzare qualunque modello.
C’è anche una versione gratuita, che potrai scaricare qui.

Se ti piacerà e in futuro vorrai acquistare la versione completa, magari cartacea, potrai farlo tramite questo link.

Per esperienza personale, so benissimo che il primo istinto è quello di provare a realizzare una gonna della propria misura (o della misura di un’amica, o di una parente) e magari proprio con quel tessuto che ci piace tanto.

Io te lo sconsiglio. Il primo tentativo non sarà mai soddisfacente.

Sapevi che Leonanrdo da Vinci, per dipingere la Gioconda ha fatto almeno 3 versioni sotto al dipinto originale? (per saperne di più: http://www.artfiller.it/opere/la-gioconda/ )
Nessuno è in grado di fare un lavoro perfetto la prima volta. Nemmeno Leonardo ci è riuscito.

La cosa migliore è fare una prova in scala, utilizzando una semplice tela di cotone, del colore che preferisci.

A questo proposito ti ho preparato un modello in scala da scaricare, in modo che potrai stamparlo e utilizzarlo per lavorare.

Il primo scopo del cucito è sprecare meno stoffa possibile, ne avevamo parlato anche nella lezione sul taglio.
Come vedi hai due cartamodelli davanti: uno per la parte davanti e una per il dietro.

Lavoriamo al davanti

Su un lato del cartamodello c’è scritto “Centro davanti intero”. Significa che quella sarà la parte centrale della tua gonna davanti e che si tratta di un pezzo unico.

Prima di cominciare stira bene la stoffa, meno grinze avrà, meglio riuscirai a tagliare.
Appoggia il cartamodello sul tessuto piegato a metà, in modo che il lato con la scritta “centro davanti intero” si appoggi proprio sopra alla piega.
Spilla il cartamodello alla stoffa, usando la tecnica che ti ho spiegato nell’articolo sul taglio del tessuto.

Con la barretta per cuciture e il gesso inizia a segnare lo scarto sul tessuto.
Come avevo spiegato nella lezione sul taglio, se non c’è scritto niente sul cartamodello, significa che devi dare lo scarto di cucitura classico, ovvero 1,5 cm.

Nella parte inferiore del cartamodello c’è scritto orlo, quindi, come ti avevo spiegato nella lezione sul taglio, bisogna mettere uno scarto di 3cm.

Una volta disegnato tutto lo scarto, potrai tagliare il tessuto.
ATTENZIONE! non tagliare dove c’è scritto “centro davanti intero”!
È una cosa ovvia. se la dicitura indica che il pezzo sarà intero, naturalmente non deve essere tagliato.

Ora preoccupiamoci di segnare le pinces (o riprese).

Con il gesso prolunga verso l’esterno i tre segmenti che le delimitano.

Fai due taglietti di circa 0,5 cm in corrispondenza dei due segni. 
Attenzione! non farli troppo lunghi o rovinerai il tessuto. 
Nella punta della ripresa infila uno spillo facendolo uscire dall’altra parte. Gira il tessuto ed infilaci un altro spillo nello stesso punto, ma fai in modo che sia opposto al primo.

Ora puoi togliere il cartamodello e aprire il tessuto. Se hai fatto tutto in modo corretto, dovresti trovarti i due spilli inseriti nei due lati della gonna, uno a destra e uno a sinistra.
La parte davanti è pronta per essere cucita!

Ora vediamo il cartamodello della parte dietro.

Piega ancora a metà il tessuto e appoggia il cartamodello sulla stoffa. Questa volta, come puoi vedere, sul cartamodello c’è scritto solo: “centro dietro”, nessuna dicitura “intero”.
Vorrà dire che questa volta non dovrai appoggiare nulla sulla ripiegatura della stoffa, ma stare un po’ più centrale.

Il posizionamento del cartamodello questa volta sarà così

Inserisci lo scarto di cucitura come nell’immagine.
(Mi raccomando! anche nello spacco va inserito)

Poi taglia!
(Segui lo stesso principio di prima per preparare le pinces.)

Questo dovrebbe essere il risultato finale!

Come saprai, se hai già provato a seguire il mio corso base, questo è il momento in cui ti assegno un compito.
Scarica il cartamodello in scala e prova a tagliare la gonna nel modo corretto.
Una volta tagliata non perderla, mi raccomando, perchè alla prossima lezione inizieremo a cucirla.

Se poi sei soddisfatto del tuo lavoro e vuoi provare a metterti in gioco, perchè non provi anche a leggere il mio libro e provare a fare un cartamodello tutto tuo?

Se vuoi rivedere la lezione in versione video, eccola qui!

Per oggi abbiamo finito la lezione numero uno del corso intermedio. Spero che ti sia piaciuta! Nella prossima inizieremo a cucire, perciò prepara la macchina!
Come sempre, se la lezione ti è piaciuta, spero che la condividerai sul tuo profilo, in modo da aiutarmi a farmi conoscere.
A proposito, hai già messo mi piace alla mia pagina facebook? E al mio canale you tube?
Se non lo hai ancora fatto, ti chiedo di farlo, i “mi piace” mi aiutano a capire quanto sia apprezzato il mio lavoro.
Anche se non sembra, scrivere post è molto impegnativo.
Una sola lezione richiede più giorni di lavoro e molta dedizione, spero che considereai queste lezioni gratuite come un regalo prezioso.
Quello che chiedo in cambio è solo mettere mi piace sulla pagina facebook e sul mio canale you tube.
Si tratta di perdere pochi secondi e di fare un piccolo “click”, ma per me è molto importante.
Grazie di seguirmi ogni volta, ci vediamo alla prossima lezione!

Elisa Oximoron

Ho iniziato ad appassionarmi al cucito sin da piccola e, nel 1998 ho iniziato un corso professionale di "operatrice abbigliamento, confezionista industriale" presso una scuola di Pavia. Ho fatto uno stage in un negozio di abiti da sposa e poi ho aperto la mia personale sartoria, dove realizzavo abiti su misura e cosplay. A causa di problemi di salute nel 2014 ho dovuto chiudere il negozio e sono diventata insegnante di cucito in un corso specialistico per corsetteria storica. Ho scoperto che amo insegnare e ho iniziato a creare corsi di cucito per principianti. attualmente abbiamo attivi 5 corsi di cucito solo a pavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *