Creare una borsetta – parte due: come tagliare il tessuto

Eccomi qui, di ritorno dalle vacanze,  pronta a continuare la nostra borsetta.
Come avevo spiegato nella parte uno, (se te la sei persa, clicca qui) Ho deciso di mostrarti un progetto un po’ più creativo e un po’ più lungo del solito.
Chi ha seguito uno dei miei corsi in presenza dovrebbe averla riconosciuta subito. Questo lavoro, infatti, è uno dei primi che propongo alle mie allieve.

Il progetto riguarda una bellissima e comoda borsetta realizzata con un cartamodello ricavato da due fogli A4.

Oggi voglio parlarti del taglio del tessuto. mostrandoti come appoggiare correttamente la carta sopra alla stoffa per ricavare le parti che poi saranno da cucire.

Come avrai notato, il cartamodello rappresenta solo metà borsa.
il disegno sarà appoggiato alla stoffa ripiegata in due per poi essere tagliata doppia.
Per questo motivo ti ho fatto scrivere CENTRO BORSA INTERO.

La parola “INTERO” serve a ricordarti che quel lato del cartamodello (che sarà appunto il centro della borsa) dovrà essere appoggiata contro la parte di tessuto in cui c’è la piega.

Escludendo il lato del “centro intero”, dai un centimetro e mezzo di scarto tutto intorno alla borsa. Come al solito io ho usato la mia barretta per le cuciture, quella che avevo mostrato nella lezione numero dieci. (se te la sei persa, clicca qui).

Una volta disegnato lo scarto, puoi procedere al taglio del tessuto. Utilizza la tecnica che ti avevo spiegato nella lezione 4 (se vuoi un ripasso di come fare, clicca qui).
Appoggia i pezzi che hai appena ritagliato sopra il tessuto, in questo modo puoi utilizzarli per tagliarne altre due parti identiche.

Questo dovrebbe essere il tuo risultato.

Per fare la nostra borsetta, non basta solo realizzare la parte esterna, ma ne servirà anche una interna. ti consiglio un cotone abbastanza spesso. (non usare tessuti leggeri, tipo la fodera, per questo lavoro è troppo morbida).

Alla fine del taglio dovresti avere:

-2 parti sotto nel tessuto che hai scelto per l’esterno.
-2 parti sotto per l’interno.
-2 parti per la fascia superiore esterna.
2 parti per la fascia superiore interna.

Dai un colpo di ferro da stiro per togliere tutte le spiegazzature, una stoffa stirata è molto più facile da cucire.

Ripiega tutte e 4 le parti sotto e mettile una sopra all’altra.

Appoggia il cartamodello sopra di esse, facendo combaciare il lato del centro con la piega.Con la forbice fai un taglietto di circa 0.5 cm all’altezza delle due lineette disegnate sulla parte superiore.

ATTENZIONE! in questo particolare caso, quando dico 0,5 cm, intendo un taglietto molto piccolo, inferiore al cm.

non c’è bisogno che lo misuri, puoi fare ad occhio. Più piccolo è meglio sarà.
(Nel caso ti sbagliassi, ricorda che fino ad una lunghezza di 1 cm il lavoro è comunque salvabile).
Tieni pronto il tessuto tagliato, prepara la macchina da cucire, gli spilli ed i fili. perchè nella prossima parte inizieremo a cucire.
Come al solito spero che questa spiegazione ti sia piaciuta, e spero che continuerai ancora la tua borsetta con me.
Sono ansiosa di vedere il tuo lavoro finito!
Ultimamente ricevo numerosi bellissimi messaggi di apprezzamento sulla pagina da parte vostra, vorrei approfittare di questo articolo per ricambiare e ringraziare te che mi segui, condividi e dimostri che apprezzi il mio lavoro.
Grazie di cuore.

Elisa Oximoron

Ho iniziato ad appassionarmi al cucito sin da piccola e, nel 1998 ho iniziato un corso professionale di "operatrice abbigliamento, confezionista industriale" presso una scuola di Pavia. Ho fatto uno stage in un negozio di abiti da sposa e poi ho aperto la mia personale sartoria, dove realizzavo abiti su misura e cosplay. A causa di problemi di salute nel 2014 ho dovuto chiudere il negozio e sono diventata insegnante di cucito in un corso specialistico per corsetteria storica. Ho scoperto che amo insegnare e ho iniziato a creare corsi di cucito per principianti. attualmente abbiamo attivi 5 corsi di cucito solo a pavia.

2 pensieri riguardo “Creare una borsetta – parte due: come tagliare il tessuto

  • agosto 25, 2017 in 12:47 pm
    Permalink

    Ho scoperto ieri sera il tuo sito e questa mattina ho finito di guardare tutti i tuoi tutorial, complimenti per la semplicità delle spiegazioni e grazie per condividere la tua professionalità, molto interessante la lezione sugli aghi, mi spiace che i corsi li fai solo a Pavia ( sono di Venezia) li seguirei volentieri.

    Risposta
    • agosto 25, 2017 in 12:55 pm
      Permalink

      Grazie di cuore!
      Mi fa davvero piacere sapere che apprezzi il mio lavoro! Ho valutato di spostarmi per fare qualche workshop fuori dalla mia zona,ma mi servirebbe conoscere quali spazi liberi ci sarebbero a disposizione.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *